< Back
Presented the 4 Report on Bioeconomy in Europe, 16 march 2018, Palermo
  • IV Rapporto sulla Bioeconomia in Europa
  • Comunicato Stampa
08/05/18

Lo scorso 16 marzo 2018 a Palermo, durante il convegno: La bioeconomia come chiave di sviluppo dei territori: il caso Sicilia, organizzato dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, dal Cluster della chimica verde SPRING e da Assobiotec, è stato presentato il IV Rapporto sulla Bioeconomia in Europa.

Il convegno è stato introdotto da Mario Bonaccorso, Assobiotec e Cluster SPRING, e aperto dai saluti di Fabio Mazzola, pro rettore dell’Università di Palermo, di Giuseppe Cicero, direttore area imprese di Intesa Sanpaolo, e di Gaetano Armao, Assessore all’Economia Regione Sicilia. Quest’ultimo, nel corso del suo intervento, ha sottolineato l’interesse da parte della Regione a entrare a far parte del Tavolo Permanente delle Regioni di SPRING.

Il rapporto è stato poi presentato da Stefania Trenti e Laura Campanini,  direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo.

Nel primo panel dedicato alla “Bioeconomia e acqua: una crescita blu per il mediterraneo”, moderato da Francesco La Mantia – Università di Palermo e membro del Comitato Tecnico Scientifico del Cluster – è intervenuto Raffaele Liberali, Presidente del Tavolo Permanente delle Regioni di SPRING. Il secondo Panel “La Bioeconomia come chiave di sviluppo del territorio siciliano”, moderato da Massimo Deandreis, Direttore Generale di Srm, ha visto gli interventi, tra gli altri, di Stefano Arvati (Renovo), Giulia Gregori (Bic Bioindustries Consortium e Segretario Generale di SPRING) e di Adriana Santanocito (Orange Fiber).

La scelta di Palermo come sede per la presentazione del Rapporto non è stata casuale: la Regione Sicilia vanta, infatti, un settore agro-alimentare di primaria importanza. Non solo: il territorio ospita alcune realtà d’eccellenza nel campo della Bioeconomia circolare sia a livello produttivo (Eni a Gela) sia a livello di ricerca privata (Renovo Biochemicals, Orange Fiber) sia pubblica (come il CNR di Palermo, Messina e Mazara del Vallo e le Università di Palermo e Catania).

L’evento ha favorito la relazione con le istituzioni locali in un’ottica di condivisione di un piano regionale sulla bioeconomia, che concili i temi dell’agro-alimentare e dell’economia del mare con la chimica verde. È stato un’importante momento di discussione volto a sottolineare le opportunità che la Bioeconomia può offrire in termini di sviluppo locale e cooperazione interregionale, nonché come strumento per riconnettere i territori.

Per maggiori informazioni, vi alleghiamo alla presente il IV Rapporto sulla Bioeconomia in Europa  e il Comunicato Stampa dell’evento.